sabato 14 dicembre 2013

FRITTELLE DI MELE



Lo so il fritto fa male ma qualche volta sarà pur permesso? Queste frittelle le adoro mi riportano indietro di tanti anni quando mia nonna materna per farmi mangiare adottava ogni tipo di strategia. E si, perché dovete sapere che la sottoscritta è sempre stata un grillino e a casa mia dovevano rincorrermi intorno al tavolo con piatto, forchetta e cucchiaio per farmi mangiare. La mia povera nonna mi faceva queste deliziose frittelle per merenda pur di riuscire a rifocillarmi. Questa ricetta la conservo da una vita dentro la mia scatola magica e ogni tanto ma solo ogni tanto la tiro fuori. Ieri sera dopo aver lavorato tutta la domenica a far faccende mi sono voluta premiare con un bel piatto di frittelle e stamani faccio partecipi anche voi, sentite il profumino?

Ingredienti
500 g di mele renette
Zucchero semolato
Olio di semi di arachidi per friggere

Per la pastella
100 g di farina
100 g di zucchero
1 uovo
1/2 bicchiere di vin santo
Acqua q.b.
2 cucchiai di olio evo
1 pizzico di sale
Procedimento
Preparare la pastella con un'ora d'anticipo perché deve riposare un'ora circa. Nel frattempo sbucciare le mele privarle del torsolo e tagliare a rondelle spesse 3/5 mm. Passare le rondelle nella pastella e friggerle in abbondante olio d'arachide. Una volta fritte e sgocciolate passare nello zucchero semolato. Servire tiepide.








domenica 1 dicembre 2013

TORTA MARMELLATA E NOCI



In questo periodo in casa mia fanno bella figura cestini di noci e nocciole che provengono dal mio giardino, la mia raccolta di fine estate. Quest'anno abbiamo avuto un copioso raccolto, quindi nei miei prossimo post, troverete nocciole e noci a volontà. Da buona ligure che sono non voglio sprecare nulla di quello che offre il mio raccolto.



Ingredienti
150 g farina
100 g zucchero
150 g burro morbido
3 uova
1 pizzico di sale
1 bustina di lievito per dolci
Noci sgusciate 50 g
Marmellata di pesche (home made)


Procedimento
Monto con la planetaria, usando la foglia, il burro con lo zucchero. Aggiungo le uova una alla volta, la farina con la bustina di lievito, rigorosamente setacciate, amalgamo bene il tutto , per finire aggiungo un pizzico di sale.
Verso la metà del composto in una tortiera a cerniera,  rivestita con carta da forno, dispongo sopra il composto piccole cucchiaiate di marmellata e le noci ridotte a piccoli tocchetti , copro con  l'altra parte di composto e qualche altra piccola cucchiaiata di marmellata.Inforno a 180° per 40/45 minuti.


lunedì 25 novembre 2013

TORTA RICOTTA E CACAO.



Buon lunedì a tutti. Questa mattina mi sono svegliata e alla finestra ho visto la prima brinata della stagione, il freddo comincia a farsi sentire. Ho già fatto la doccia e in questo momento sto facendo colazione con una deliziosa fetta di torta che ho preparato ieri sera. Avevo nella dispensa del cacao da adoperare e nel frigo della ricotta, ho provato a sperimentare una semplice torta con l'aggiunta di questi due ingredienti e del succo di mezza arancia. Una goduria, una torta soffice e ghiotta, sono riuscita a farla mangiare anche a mio figlio che non mangia cioccolato ( credo che sia uno dei pochi a cui non piace il cioccolato) Provatela, a colazione vi darà la carica necessaria per affrontare la vostra giornata lavorativa. 


Ingredienti

40 g di farina
20 g di frumina Pane Angeli
30 g di cacao amaro
230 g di zucchero
250 g di ricotta
100 g di burro
3 uova
Il succo spremuto di 1/2 arancia
1 bustina di lievito Pane Angeli



Procedimento 

Nella ciotola lavorare bene lo zucchero con la ricotta, il composto dovrà risultarvi cremoso, aggiungere la farina, la frumina il cacao e il lievito per dolci, il tutto passato al setaccio, da ultimo le uova, il burro fuso e il succo d'arancia. Lavorare fino ad ottenere un impasto cremoso e omogeneo. Infornare a 180 per circa 40 minuti. Quando sarà cotta lasciare raffreddare e spolverizzare con zucchero a velo.

domenica 10 novembre 2013

MINESTRA SUI FAGIOLI CON MALTAGLIATI



Adoro le zuppe! Da quando vivo in Toscana ho imparato diversi modi di dire zuppa e ogni tanto mi diletto nel prepararle, premetto che ne mangerei tutti i giorni ma portano via molto tempo nella preparazione e quindi non sono un piatto adatto alla nostra frenetica vita, forse chi ha la possibilità e la fortuna di essere casalinga può permettersele qualche volta di più. L'elemento principale in queste zuppe è sempre il fagiolo, borlotto o cannellino che sia ma pur sempre fagiolo.  Quando fuori piove e come adesso comincia ad abbassarsi le temperature è piacevole sedersi davanti a piatto fumante e saporito. A vostro piacimento potete gustarle con o senza pasta, io preferisco aggiungere la pasta fatta in casa.


Ingredienti
250 g di fagioli
1/2 carota
1/2 cipolla
1 foglia piccola di sedano
2/3 foglie di prezzemolo
2 foglie di basilico
Olio evo


Per la pasta
100 g di farina 00
1 uovo
1 pizzico di sale

Procedimento
La sera precedente mettere il fagioli in ammollo in  acqua ( io aggiungo sempre all'acqua
un pizzico di bicarbonato) La mattina seguente lessare i fagioli in abbondante acqua salata. In una capiente pentola passare con il passaverdura i fagioli riducendoli a crema, aggiungere la loro acqua di cottura ( mi raccomando una volta lessati non buttarla via ) gli odori tagliati grossolanamente, e un 1/2 mestolo di olio evo, se necessario aggiungere ancora acqua. Il segreto di questa zuppa sta nella cottura che deve essere fatta a fuoco basso e per circa 1 ora di tempo. La minestra una volta pronta dovrà avere una consistenza cremosa.
Nel frattempo sulla spianatoia fare una fontana con la farina, aggiungere il pizzico di sale e l'uovo al centro, cominciate ad amalgamare. Una volta ben amalgamato cominciare ad impastare fino a che la pasta vi risulterà liscia. Usando il mattarello stendere la pasta sottile, 2 mm di spessore. Aiutandovi con la rotella tagliare dei piccoli rettangoli di diverse misure. Quando la vostra zuppa sarà pronta, aggiungere la pasta,fare cuocere ancora per due o tre minuti e servire calda con un filo d'olio .









venerdì 8 novembre 2013

TORTA ALLA RICOTTA E CIOCCOLATO BIANCO



 Ottima torta, sostanziosa e ghiotta, per iniziare bene la giornata.  Una torta che coccola  e le calorie per una volta facciamo a meno di contarle.




Ingredienti
300 g di farina
150 g di zucchero
50 g di burro
250 g di ricotta
4 uova
1 bustina di lievito per dolci
1/2 bicchiere di latte
La buccia grattugiata di 1 limone
100 g di gocce di cioccolato bianco
Un pizzico di sale




Procedimento

Nella planetaria montare con il gancio a foglia lo zucchero con le uova, aggiungere la ricotta con il latte e mescolare bene. Unire il burro sciolto e lasciato raffreddare, la buccia di limone e il pizzico di sale. Aggiungere la farina e il lievito precedentemente setacciati e le goccie di cioccolato. Amalgamare bene e versare il tutto in una teglia precedentemente imburrata e infarinata del diametro di 22/24 cm. Infornare a 180 per circa 40 /50 minuti. Lasciare raffreddare e servire spolverizzata con zucchero a velo.






RISOTTO CON ZUCCA E FEGATINI



Premessa, io adoro i risotti  ma  forse questo è il primo che posto nel blog, come mai non me lo so spiegare neanche io, forse perché il più delle volte non fotografo quello che servo in tavola. Questa per me è stata una ricetta svuota frigo, avevo dei fegatini che dovevano essere cucinati e della zucca gialla del mio orto, ho deciso di preparare per cena un risottino un po' diverso dal solito e di mia invenzione. In casa lo hanno apprezzato facendomi i complimenti e quindi ho deciso di postarlo. Provate a farlo, vi porterà via poco tempo e piacerà a tutti.


Ingredienti per 3 persone
210 g Riso Vialone nano 
4 fegatini di pollo
150 g di zucca
Cipolla
Sedano 
Carota
Olio evo.
Vino rosso qb

Procedimento
In una capiente pentola fare rosolare cipolla, carota e sedano qb per fare un battutino e la zucca appena cominceranno a stufare aggiungere i fegatini tagliati a piccoli pezzi, rosolare ancora per qualche minuto. Quando anche i fegatini risulteranno ben rosolati bagnare con un poco di vino rosso e fare evaporare. Nel frattempo preparare un brodo vegetale  ( io uso un dado biologico fatto in casa)
Quando anche il vino sarà ben evaporato aggiungere il riso e farlo tostare nel battuto con i fegatini, aggiungere pian piano un po' di brodo vegetale e portare a cottura. A cottura ultimata spegnere sotto il riso e aggiungere abbondante parmigiano reggiano, mescolare e servire caldo.






venerdì 1 novembre 2013

OCCHI DI BUE



Come avevo anticipato lunedì sulla mia nuova paginina FB ( ringrazio mio figlio per il lavoro fatto, senza di lui non ci sarei mai riuscita) ecco la ricetta di questi meravigliosi biscottini da gustare la mattina per una colazione coccolosa.

Ingredienti
240 g di farina 00
80 g di frumina PaneAngeli
80 g di zucchero vanigliato
200 g di burro
1 pizzico di vaniglia
1 pizzico di sale

Setacciare le due farine e lavorale insieme al burro freddo tagliato a piccoli pezzi, alla vaniglia e al pizzico di sale, sabbiare. A questo punto aggiungere lo zucchero a velo e lavorare ancora fino a che il composto si presenterà ben compatto. Stendere l'impasto fra due fogli di carta da forno e formare i biscotti, metà con il foro centrale e metà senza. Fare cuocere in forno a 160 per 15 minuti.
Sfornare, lasciare raffreddare e comporre i biscotti sovrapponendo la parte forata a quella senza foro. Al centro del foro mettere un cucchiaino di marmellata.





giovedì 31 ottobre 2013

PIZZA ALLA MODA DI PORTO MAURIZIO



Questa ricetta molto semplice, mi è stata tramandata dalla nonna paterna, è un tipo di pizza tipica della mia città, ottima per una merenda ma anche per una cena veloce.

Ingredienti
Farina 0  400 g
lievito di birra 25 g
acqua 250 cc
zucchero un cucchiaino
olio d'oliva 1 cucchiaio
sale.
Pomodori San Marzano
Aglio
Acciughe sotto sale (home made)  


Procedimento
per prima cosa preparate l'impasto per la pizza:
Nella ciotola della planetaria mescolate la farina, il lievito sciolto in un pochino d' acqua tiepida, il sale, l'acqua, il cucchiaino di zucchero e il cucchiaio d'olio. Iniziate ad impastare a velocità bassa max 2 utilizzando il gancio a k per circa 10 minuti. Trascorso questo  tempo l'impasto risulterà soffice e non dovrà essere appiccicoso. Fate riposare per circa un ora o fino a quando non avrà raddoppiato il volume.
Stendere nella teglia unta d'olio la pasta e farcirla con il pomodoro tagliato a fettine, le acciughe dissalate, pulite e ridotte a filetti, l'aglio con la camicia. Infornare a 250 gradi per circa 20 minuti. Servire tiepida.

sabato 26 ottobre 2013

TARTE AU CITRON




Mi riprometto di scrivere almeno due post a settimana ma purtroppo il tempo che rimane è sempre troppo poco e la sera crollo dalla stanchezza e dal sonno e preferisco farmi una buona tisana e accoccolarmi sul divano a leggere qualche pagina di un buon libro. Comunque il tempo per provare nuove ricette lo trovo sempre e mi si accumulano sulla scrivania senza che ve le abbia proposte. Questa di oggi ê una deliziosa torta per un fine pasto raffinato, solo il suo nome evoca l'estate, il sole e il caldo che ahimè ci stanno abbandonando a poco a poco. Ancora qualche giorno e poi dovremo tirare fuori, cappotti e sciarpe, aspettando così di nuovo la bella stagione. Per la frolla ho usato la ricetta di Cristophe Felder, la crema al limone invece lo trovata su una vecchia copia della Cucina Italiana


Ingredienti per la frolla
200g di farina 00
100 g di burro
80 g di zucchero a velo
2 tuorli
1 pizzico di sale
Per la crema
2 limoni bio
150 g di zucchero
1 cucchiaio di frumina PaneAngeli
2 uova
60 g di burro

Procedimento.        
Nella planetaria lavorare con il gancio a foglia il burro freddo tagliato a pezzetti con lo zucchero a velo fino a che non si saranno ben amalgamati. A questo punto aggiungere i tuorli uno alla volta fino a che.      
non saranno ben incorporati, poi aggiungere la farina e il pizzico di sale, lavorare il  tutto fino a che il composto non si presenterà ben lavorato  e liscio. Avvolgere la pasta nella pellicola e mettere a riposare in frigo per 2 ore. Nel frattempo preparare la crema, in un pentolino portare ad ebollizione il succo dei due limoni con la loro scorza grattugiata, aggiungere la frumina, lo zucchero e le due uova leggermente sbattute fare addensare il tutto, togliere dal fuoco e a questo punto aggiungere il burro tagliato a cubetti amalgamare e fare raffreddare. Rivestire con la pasta frolla una teglia da crostate del diametro di 26 cm precedentemente imburrata e infarinata, con i rebbi della forchetta bucherellare il fondo, coprire con della carta da forno. Fare cuocere in bianco per circa 15 minuti a 180 . Una volta cotta, versare all'interno del guscio di frolla la crema. Fare cuocere nel forno già caldo a 180° per circa 10/15 minuti. far raffreddare e servire. 








lunedì 21 ottobre 2013

FILONCINI CASERECCI


Questa non è la prima volta che faccio il pane da sola, ho provato tante ricette, alcune facili alcune più difficili o meglio con tempi di preparazione abbastanza lunghi. Oggi mi sono accorta di aver finito il pane, anche la scorta che tengo nel surgelatore e siccome sono una che non si lascia prendere dall'ansia ho deciso di fare da me. È stato più facile di altre volte perché in dispensa avevo un kg di preparato per pane coop. Già tutto pronto anche con dentro il lievito madre, solo da impastare ed infornare.

Ingredienti
500 g farina (preparato per pane coop)
300 ml di acqua tiepida
40 g di olio evo
22 g di sale

Procedimento
Nella planetaria raccogliere la farina, l'acqua, l'olio e il sale, azionare e far lavorare fino a che l'impasto non vi risulterà ben incordato al gancio. A questo punto trasferirlo su di un piano, batterlo 2 o 3 volte e porre a lievitare fino a che non avrà raddoppiato il volume. Passato questo tempo dividere la pagnotta lievitata in 4 pagnotte più piccole, con le mani lavorarle fino ad ottenere 4 filoncini. Porle nella teglia su carta da forno e lasciare lievitare ancora un ora. Infornare a 180  per circa trenta minuti o fino a che non vi risulteranno ben cotte. Sfornare e lasciar raffreddare.




sabato 12 ottobre 2013

QUADROTTI ALLA MARMELLATA DI ALBICOCCHE




Ecco un'altra proposta veloce e squisita per la vostra colazione, fatta con una friabile pasta frolla  e una profumata marmellata di albicocche home made.



Ingredienti
250 g farina
125 g di burro
125 g di zucchero 
50 g di zucchero vanigliato
la scorza grattugiata di un limone bio
1 uovo
1 cucchiaio di latte 
1/2 bustina di lievito per dolci
1 pizzico di sale.


Procedimento
Lavorare nella planetaria con il gancio a foglia  e velocità 5 il burro, lo zucchero, lo zucchero vanigliato e il limone fino ad ottenere una massa ben omogenea. Aggiungere l'uovo, il latte, la farina, il lievito e il pizzico di sale ed impastare a velocità 4. Formare con la pasta una palla e farla riposare in frigo per 1/2 ora.
Passato questo tempo prendere l'impasto e stenderlo, formando un rettangolo, su di un foglio di carta da forno leggermente infarinato. Coprire la superficie dell'impasto con la marmellata e aiutandosi con la carta da forno chiudere la "crostata a mo di giro di pasta sfoglia ( ripiegare sul centro la terza parte del rettangolo più vicina a sè, piegarvi infine sopra l'altro terzo del rettangolo) Spero di essere stata abbastanza esaustiva nella spiegazione. Spennellare con albume e cospargere la superficie con zucchero in granella. Infornare a 180° per 40 minuti. Una volto tolto dal forno fare raffreddare e tagliare a quadrotti 

domenica 6 ottobre 2013

TORTA SOFFICE YOGURT E MELE



Ho preparato questa torta per la colazione ma non è durata neanche un pomeriggio, mio figlio ha invitato qualche amico a casa e in men che non si dica me la hanno letteralmente spazzolata, la sera quando sono tornata a casa dal lavoro ho ricevuto tanti complimenti ma della torta era rimasta solo qualche briciola.

Ingredienti
1 vasetto di yogurt bianco (magro)
2 vasetti di zucchero
3 vasetti di farina
1/2 vasetto di olio di arachide
1 bustina di lievito
2 uova
3 mele


Procedimento


Nel robot multifunzione o nel frullatore mettere tutti gli ingredienti faccio lavorare a velocità media fino a che il composto  risulterà cremoso e senza grumi. Aggiungo a questo punto le mele tagliate a fettine. Mescolare il tutto e far cadere in uno stampo a cerniera precedentemente imburrato e infarinato. Inforno a forno caldo 180° per circa 40 minuti. Sforno, faccio raffreddare e spolverizzo con zucchero a velo.

giovedì 3 ottobre 2013

CROSTATA CON CREMA DI RICOTTA E PERE



 Ecco il primo dolce della stagione autunnale, una meravigliosa crostata con una sublime farcia di ricotta e pere. Adoro tutti i dolci alla ricotta.


Ingredienti per la frolla sabbiata
300 g di farina
200 g di burro freddo
100 g di zucchero di canna
2 tuorli d'uovo

Ingredienti per la crema di ricotta
500 g di ricotta di vacca
150 g di zucchero
2 uova
vin santo 1/2 bicchierino
4 pere cosce


Procedimento
preparare la pasta frolla con il metodo sabbiato, nella planetaria mettere la farina e il burro, lavorare con il gancio fino a che con questi due ingredienti si otterrà  un composto sabbioso. A questo punto aggiungere lo zucchero di canna e i due tuorli d'uovo che serviranno a compattare un pochino la pasta,  foderare una teglia apribile con la carta da forno e rivestirla con un po più di metà dell'impasto cercando di compattarla con le dita, ma non pressare troppo. Porre l'altra parte d'impasto su di un altro foglio di carta da forno dandogli la forma della tortiera. fare raffreddare entrambe le parti in frigo nella parte più bassa almeno un'ora. Nel frattempo preparare la crema montando la ricotta con lo zucchero, le uova e il vin santo. Tagliare le pere in piccoli pezzi e sistemarle sul fondo della tortiera sopra la prima parte d'impasto, coprire con la soffice crema e da ultimo con il restante impasto sbricioloso. Fare cuocere a 180° per circa 40 minuti o fino a ché la superficie risulterà ben colorita. Far raffreddare e spolverizzare con lo zucchero a velo.




mercoledì 25 settembre 2013

Questo post è solo per  Silvia del blog mi piace e non mi piace, volevo ringraziarla per il premio che mi ha  assegnato e di cui ne vado fiera             

                                                          
                                                                    
Un blog per potersi aggiudicare questo premio deve avere determinate caratteristiche.
1) Deve essere aggiornato regolarmente
2) Mostrare passione autentica 
3) Favorire la condivisione e la partecipazione di tutti i lettori
4) Offrire contenuti utili 
5) Non essere infarcito di pubblicità

E ora la scelta più ardua, assegnarlo ad altri blog.

Ilenia del blog Senti che profumino
Eddaa un dejeuner de soleil
Mariangela di cocomero rosso
Luca Monicaa .fotocibiamo
Nadjj saveurs et gourmandises

                                                                        GRAZIE

domenica 22 settembre 2013

GATTO' DI PATATE





Questa ricetta mi ė stata data ieri da una signora napoletana, oggi ho voluto provare subito a farla. Semplice e gustoso questo piatto tipico napoletano.

Ingredienti
 9 patate di media misura
4 uova
Parmigiano reggiano
1 noce di burro
4 fette di Prosciutto cotto
1 mozzarella di bufala
Sale, pepe

Procedimento
Lessare le patate e ridurre a purea, aggiungervi le uova, il burro e il parmigiano, mescolare bene.  Oliare una teglia, fare un primo strato di purea, dello spessore di circa 4 cm, coprirlo con le fette di prosciutto e la mozzarella di bufala taglia a piccoli tocchetti ,  versare sopra il restante purè e spolverizzare con pane grattato. Infornare in forno già caldo 200 per circa 40 minuti. Servire caldo.

FIORI DI ZUCCA RIPIENI


 

Questa ricetta ha l'estate  e il sole dentro. Quest'anno ho voluto provare a piantare le zucchine trombette perchè qui in Toscana non si trovano a comprare e a me sembrano di granlunga
 superiori a qualsiasi altra zucchina. Ho preso i semi in Liguria per me e per mio cognato e abbiamo provato a piantarle. Inutile dire che abbiamo avuto zucchine da benedire e santificare, le ho cotte in mille modi e sinceramente mi spiace un pochino vedere la pianta piano piano morire, comunque fino a che faranno frutti e fiori sarò pronta a raccoglierli e a cuocerli.

Ingredienti
30 fiori di zucca
1 zucchino grande o 2 più piccole
3/4 patate
1 manciata di fagiolini verdi
150 g di prosciutto cotto o mortadella
sale, pepe
maggiorana
qualche foglia di prezzemolo
4 uova
Parmigiano
Olio evo


Procedimento
Far lessare insieme zucchine, patate tagliate a tocchetti e fagiolini. Quando saranno ben cotti ridurli a purea, aggiungervi il prosciutto tritato molto fine, la maggiorana, il battutino di prezzemolo, le uova, per ultimo aggiungere il parmigiano, mescolare bene, salare pepare e condire con un filo d'olio. Con questo ripieno, farcire i fiori di zucca e sistemarli uno accanto all'altro in una teglia unta  con olio evo. Infornare a 200 per circa 35/40 minuti. Servire tiepidi.



venerdì 6 settembre 2013

CIAMBELLA ALLO YOGURT


 


Eccoci ritornate a pieno ritmo lavorativo, corri di qua, corri di la, pensa al lavoro, alla casa, e perché no, ogni tanto anche a me stessa. Questa torta l'ho fatta quasi esclusivamente per me, serve a darmi una sferzata di energia, quello di cui ho bisogno al mattino appena sveglia. Cosa c'è di più bello che svegliarsi e farsi coccolare da una fumante tazza di caffè ed una deliziosa fetta di torta? Mi spiace ma non riesco a capire quale piacere possa trovare chi fa colazione al bar in piedi e sempre di corsa. No, mi rifiuto categoricamente, non posso davvero pensare di uscire di casa senza aver fatto una buona colazione. Questa è una torta veloce, tempo di preparazione 10 minuti, cottura 40 minuti, molto delicata e volendo anche light. A piacere si può fare con lo yogurt bianco oppure con lo yogurt alla frutta, in questa variante io ho messo lo yogurt bianco magro, l'uva passa e le gocciole di cioccolato.


Ingredienti
1 vasetto di yogurt bianco (magro)
2 vasetti di zucchero
3 vasetti di farina
1/2 vasetto di olio di arachide
1 bustina di lievito
2 uova
uvetta
gocciole di cioccolato bianco


Procedimento
Nel robot multifunzione o nel frullatore mettere tutti gli ingredienti ad esclusione dell'uvetta e delle  gocciole di cioccolato bianco, lavorare a velocità media fino a che il composto vi risulterà cremoso e senza grumi. Aggiungere a questo punto il cioccolato e l' uvetta. Mescolare il tutto e far cadere in uno stampo a ciambella precedentemente imburrato e infarinato. Infornare a forno caldo 180° per circa 40 minuti. Sfornare, far raffreddare e spolverizzare con zucchero a velo.




giovedì 22 agosto 2013

TORTELLO DI ZUCCHINE (varietà trombette)




Eccomi di ritorno dalle ferie, dal mare e dalla mia Liguria. E si perché chi segue il mio blog avrà capito sicuramente che sono una ligure DOC. Ho lasciato con molta tristezza la mia mia città e ancor di più le persone a me care, purtroppo il dovere chiama e bisogna ritornare al lavoro. La malinconia dei primi giorni si fa ancora sentire ma piano piano tutto tornerà nella normalità e io mi riabituerò come ormai da tanti anni faccio, aspettando di poter fare la prossima visita ai miei genitori.
Anche questa volta vi propongo una variante del mio tortello questa volta con le mie zucchine avendo e in abbondanza.


Ingredienti

Per il ripieno
4 zucchine varietà trombetta ( se usate le zucchine bianche 8)
4 uova
1 spicchio d'aglio
5/6 ciuffi di prezzemolo
Maggiorana
80 g Parmigiano reggiano

Per la pasta
300 g di farina
acqua q.b.
                                          olio d'oliva extravergine 5 cucchiai




Procedimento
Pulire le zucchine.Tagliarle a fettine ( io uso il robot)  e farle cuocere insieme all'aglio e al prezzemolo in una capiente padella. Una volta raffreddate aggiungervi tutti gli altri ingredienti e amalgamare bene. Fare la pasta con farina, acqua e olio lavorarla bene fino a che non vi risulterà liscia e non più appiccicosa.  Dividere la pasta in due. Stendere una sfoglia e adagiarla in una teglia ben unta di olio. Riempirla con il ripieno e ricoprirla con l'altra sfoglia. Chiudere le due sfoglie formando un orlo tutto attorno. Con olio e acqua fare un' emulsione e spennellate bene con  il pennello da cucina la parte superiore. Infornare a 200° per 40 minuti circa.





























martedì 30 luglio 2013

CRUMBLE DI PESCHE



Le pesche sono le protagoniste di questo buonissimo dolce, ricetta come sempre molto veloce ma che vi farà fare bella figura quando lo presenterete in tavola. Io l'ho preparato come dessert  e l'ho servito ad una cena fatta tra amici nel mio giardino. È una preparazione che non ha stagione, si può fare sia d'estate con le pesche, con le ciliegie , con le fragole che in autunno o in inverno con le mele, le pere. Il principio è semplice uno strato di frutta coperto da un impasto sbricioloso, cotto nel forno fino a doratura.

Ingredienti per 3 persone
4 pesche
100 g di farina
2 cucchiai di farina di mandorle
4 amaretti morbidi
90 g di zucchero di canna
80 g di burro freddo di frigo

Procedimento
Sbucciare le pesche e tagliarle a piccoli pezzetti. In una ciotola miscelare le due farine, lo zucchero, gli amaretti sbriciolati e il burro freddissimo tagliato a piccoli pezzi. Lavorare il tutto con la punta della dita fino ad ottenere un composto morbido e sbricioloso. Imburrare una teglia non troppo grande, versarvi le pesche e ricoprire il tutto con il composto sbricioloso. Infornare a 170° per circa 50 minuti, la superficie dovrà apparire ben colorita.






mercoledì 24 luglio 2013

FRITTELLE DI ZUCCHINE( varietà trombette)



 Dovete sapere che nella tradizione ligure ci sono molti tipi di frittelle ( frisciöi) sia salate che dolci, questa sera ve ne voglio proporre un tipo veloce e saporito, le frittelle di zucchini( io uso la qualità trombette, che viene coltivata da noi in Liguria ma penso che si possa usare qualsiasi tipo di zucchino)

Ingredienti

4 zucchine
200 g di farina
1 uovo
Acqua qb
Sale qb
1/2 cucchiaino di bicarbonato
Olio di semi di arachide per friggere


Procedimento
Lavare, asciugare bene e tagliare a julienne le zucchine, prepariamo la pastella, rigorosamente a mano, mettendo la farina, il bicarbonato, l'uovo e l'acqua fino ad ottenere una pastella fluida e senza grumi. Aggiungervi le zucchine, mescolare delicatamente e friggere a cucchiaiate non troppo grandi, stando attenti alla temperatura dell' olio che non deve mai superare il punto di fumo. Nel frattempo preparare un piatto con carta assorbente, adagiarvi

giovedì 18 luglio 2013

CLAFOUTIS ALLE MORE


 Un dolce morbidissimo, originario del Limousin, la prima volta che l'ho assaggiato ero a Limoges capoluogo di questa regione. Questa variante ė fatta con le more ma ne esistono tante altre, con le ciliegie (è la più nota) con le albicocche, con le pere e volendo  si può fare anche la variante salata.


Ingredienti
250 g di more
150 g di zucchero
20 g di zucchero a velo
3 uova
1 bacca di vaniglia
250 g di panna
250 g di ricotta
60 g di farina
30 g di farina di mandorle.

Procedimento
Lavare le more e asciugare molto bene. In una ciotola raccogliere le due farine, lo zucchero semolato e lo zucchero vanigliato, la polpa della bacca di vaniglia, amalgamare il tutto è aggiungere 1 uovo alla volta , sempre mescolando bene aggiungere la panna e la ricotta. Quando il composto si presenterà ben omogeneo, imburrare e infarinare la teglia, disporvi in modo ordinato le more e coprire con il composto. Infornare a 180° per circa 70 minuti ( controllate la cottura perché ogni forno ha la sua cottura). Una volta cotto lasciare intiepidire e servire.